Lesung in ital. Sprache live aus Florenz: „Lettera a Eichmann“ in Kooperation mit dem Deutschen Institut Florenz und dem Teatro dell’Elce di Firenze

LETTERA A EICHMANN Reading da “Noi figli di Eichmann” di G. Anders All’indomani della condanna e dell’esecuzione di Adolf Eichmann, uno dei principali esecutori materiali dell’Olocausto, processato in Israele tra il 1961 e il 1962, il filosofo tedesco Günther Anders scrive una lettera al figlio, Klaus Eichmann, esortandolo a fare i conti con la sua eredità morale. Con lo scorrere delle pagine emerge un dubbio:l’eredità di Klaus non è forse la stessa di tutti noi, figli di un’epoca meccanizzata in cui il mostruoso potrebbe nuovamente manifestarsi con facilità? Siamo forse tutti figli di Eichmann?

Lettera a Eichmann fa parte del progetto “Lighthouse”, che prevede la produzione, di anno in anno, di una serie di reading di testi legati in modo più o meno diretto alla cultura civile.

Impossibilitati ad un evento dal vivo che avrebbe previsto l’attore in uno spazio circolare al centro del pubblico questa lettura avverrà in videoconferenza ZOOM, uno strumento moderno che tuttavia favorisce una grande intimità all’ascolto e con il quale la forza della parola di questo testo viene ulteriormente amplificata.

Eine Veranstaltung aus der Reihe vhs.wissen live SPEZIAL.

Freitag, 24. April 2020 · 20:30–21:30 Uhr

Referent: Compagnia Teatro dell’Elce (Firenze)

Zurück

Anmeldung zu dieser Veranstaltung